Fattorie Faggioli

SVILUPPO DEI TERRITORI RURALI IN SARDEGNA

Sabato 2 febbraio 2008 a Torotolì (Provincia dell’Ogliastra) Fausto Faggioli relatore al Convegno “Sviluppo dei Territori Rurali, Nuove Tecnologie, Soluzioni Innovative per il Turismo e l’Agriturismo in Sardegna”.

Tortolì (Provincia dell’Ogliastra). Sabato 2 febbraio 2008 Fausto Faggioli porterà la sua esperienza di imprenditore che ha creduto fortemente nelle potenzialità del Territorio romagnolo al Convegno “Sviluppo dei Territori Rurali, Nuove Tecnologie, Soluzioni Innovative per il Turismo e l’Agriturismo in Sardegna”.

Fausto Faggioli - Fitetrec Ante

“Oggi – sostiene Fausto Faggioli – si deve vendere un Territorio messo a sistema e non più un singolo prodotto. Il domani dovrà essere quindi impegnato in programmi impostati sulla complessività territoriale e il turismo può far molto in questo senso perché oggi il mercato vuole il “PRODOTTO TERRITORIO” e condividerne la storia con chi l’ha vissuto da sempre. L’ippoturismo è senza dubbio un’attività che ha molte frecce al suo arco soprattutto in questo momento di grandi riflessioni sulla sostenibilità ambientale. Il cavallo infatti può essere un mezzo di trasporto alternativo, eco-compatibile, completamente rispettoso dell’ambiente. Un punto di osservazione “giusto” per cogliere i tanti motivi di interesse che offre il Territorio con percorsi turistici che esaltino le attività sportive con una marcia in più rispetto al passato: l’utilizzo di moderne tecnologie come il GPS. Le Ippovie, i percorsi in mountain bike o il trekking si prestano perfettamente a unire il potenziale dei paesaggi e le risorse umane di un Territorio alle nuove tecnologie per una vincente formula di Turismo. Molte le aziende agricole che propongono passeggiate a cavallo con circoli attrezzati, istruttori qualificati e una scelta di itinerari a cavallo adatti al diverso grado di esperienza dell’ospite. Importante è accogliere l’ospite mettendolo a proprio agio e facendolo sentire come “a casa”, proponendo anche nuove iniziative come ad esempio una “vacanza senza valigie”. Accogliere l’ospite all’aeroporto, organizzargli un percorso che tocchi più circoli equestri e che comprenda, perché no, anche un suggestivo bivacco accanto al fuoco e sotto le stelle. In piena tranquillità perché c’è chi pensa al trasferimento dei bagagli da circolo a circolo. Penso sia questo il futuro per chi vuole abbandonare quel turismo di massa che “consuma” la vacanza senza viverla.

Ippovia

Nei nostri Territori si sono mantenute queste “vie verdi” e il turismo equestre è in continua crescita. Di questo dobbiamo congratularci con Alberto Spinelli, attivo presidente FITETREC-ANTE che da anni è precursore del turismo a cavallo. Grazie al suo impegno, possiamo dare un grande contributo non solo al Territorio ma a tutti gli imprenditori rurali perché oggi il turismo non si muove più per destinazione ma per motivazione e il cavallo è un compagno e un “amico” che ben si presta a stimolarci su nuovi percorsi di vita.”

http://www.fitetrec-ante.it/News FITETREC-ANTE






×

ideazione e realizzazione web site di:

e-xtrategy - internet way

via sant'Ubaldo, 36 - 60030 monsano (an) Italy
tel. +39.0731.60225

www.e-xtrategy.net
info@e-xtrategy.net